giovedì 31 luglio 2008

Forever young

Dai 12 ai 18 anni ho fatto i campi scuola estivi dell'Azione Cattolica, sia come educatrice dei bambini, sia come giovane.
Al ritorno rimaneva tanto entusiasmo e per qualche giorno si era pervasi da una sorta di "euforia", esaltata dal rivedere le foto e dall'incontrare i nuovi amici in piazza...
Sul diario finiva qualche frase "simbolo" (eh, in 100 se ne sparano di cavolate!)...

Le stesse sensazioni che provo ora, dopo il raduno del blog, magari senza gli eccessi adolescenziali...

...ieri ho cambiato lo sfondo del desktop...



4 commenti:

Katiu ha detto...

Ci sono momenti nella vita di ognuno che ti lasciano dentro emozioni nuove, sensazioni di gioia e allegria che rimarranno per molto tempo nel cuore, ma soprattutto negli occhi. Quello sberluccichio che ci rimaneva al rientro da una vacanza, da un campo scuola, o da un raduno .. gioia pura!

Andrea, Udine, Italy ha detto...

A me ha davvero "fatto strano" questo raduno, in senso positivo ovvio, xo' bo, ho buone sensazioni verso le persone che ho incontrato, tutto nuovo ma allo stesso tempo tutto naturale... spero di farmi capire anche se è difficile x me descrivere le sensazioni.

Daniela ha detto...

ANDREA non serve che le descrivi... ci capiamo! abbiamo più volte constatato, anche con il padrone di casa, che è così... pare che ci si conosca da tanto!

vale ha detto...

eh... sui campi scuola A.C. ti capisco in pieno....