venerdì 5 novembre 2010

Da donna a donna

Di solito non mi esprimo su fatti "seri" ma oggi non ne posso davvero più (e quindi faccio come mi pare!).

Conosco te e quelle come te per nome e per cognome grazie agli alti meriti professionali.
Da donna, il mio giudizio sui tuoi clienti, non può che essere netto e negativo, chiunque essi siano.
Ma a te, che fai la vita, non vittima costretta, ma per scelta e avidità, e ci mangi pure su, sfruttando l'accresciuta improvvisa notorietà che ti regalano complici giornali e ospitate nei salotti buoni della tv, che convochi conferenze stampa per fornire dettagli che soddisfano i pruriti nazionali più che il desiderio di informazione... e mi fai pure la morale!

a nome di tutte quelle che lavorano da quando hanno 14 anni o hanno studiato fino a 30
e che si arrabattano con dignità, con un lavoro precario e malpagato,
con figli da crescere da sole, con un mutuo o con l'affitto,
da parte di tutte noi che, in sintesi, ci facciamo il mazzo (e ci paghiamo le tasse)...
una parolina mi sento proprio di dirtela.
Ma non la trovo.
Ebbene, nemmeno "questa" va bene perchè che gusto c'è a mandartici?
Sei maestra, pure in quello.

(Però ci posso mandare, e di cuore, tutti i mezzi di presunta informazione che fanno il tuo gioco. Sarà uno sdegno ingenuo ma non si può avallare tutto).

4 commenti:

Bida ha detto...

CONCORDO AL 200% CON TE!!!
Ogni volta che si TENTA di cambiare canale alla Tv non cambia l'argomento!Anche se lo schifo non è davvero quello, si può anche spegnere la tv, il VERO problema è più in alto ed è quello che DOVREBBE GUIDARCI! ECCO IL VERO GRANDE PROBLEMA!!
Ma quel VAFFA lo ESPANDEREI anche a qualcun'altro...e non solo a lei!!

OTTIMO IL TUO SFOGO, CARA OMONIMA!
Hai espresso con GRANDE signorilità uno SCHIFO!

Buona giornata, cara!

Daniela ha detto...

Sì sì, non è solo lei, quella recente.
Poi trovano anche il giornalista compiacente con cui scrivono le loro memorie.
Vorrei vivere in un paese dove una donna debba ancora vergognarsi di dire che fa quel lavoro, invece qui pare che sia diventato un titolo meritorio e motivo di una certa arroganza...

Ebbra Narra ha detto...

ma nooo, bisogna vergognarsi di dire "FACCIO LE PULIZIE IN QUELL'UFFICIO" ...o..."IL GIOVEDì HO IL BANCO DI FRUTTA AL MERCATO"...non bisogna vergognarsi di fare la bella vita, champagne, salotti bene, interviste, fama...CHE BELLEZZA!Ma chi ce lo fa fare di arrivare a fine mese in qualche maniera?!?! ELARGIAMOLA UN PO' DI +! (o.O) Che vergogna.Imbarazzante.

Daniela ha detto...

vedo che ci capiamo! :-)